Contribuire a Octoprint

Uno degli obiettivi del G.U.L.Li è di cercare di contribuire ai progetti che usiamo e dopo il talk-about su Octoprint che fece il nostro socio Diego Capasso a luglio 2017, inviai 3 piccole correzioni che furono accettate. In seguito ho continuato a contribuire.

OctoPrint è un server web per gestire una stampante 3D che funziona in aggiunta o in alternativa al pannello LCD della stampante. È scritto in Python ed è distribuito con licenza AGPL.

Molte delle modifiche che ho fatto sono piccole e non richiedono grandi conoscenze di programmazione:
elenco di commit
Ad esempio alcune modifiche riguardano errori di battitura nella documentazione per i quali è sufficiente conoscere l’inglese o usare un normale controllore ortografico per il testo o uno specifico per il codice sorgente, come CodeSpell, perché una parte della documentazione è incorporata nel codice sorgente, mentre altre correzioni riguardano errori nella struttura dell’HTML per i quali non server ricordarsi a memoria tutte le opzioni dei tag perché esistono programmi per il controllo automatico e servizi online come il validatore del W3C.
Su GitHub si può vedere l’elenco completo e aggiornato dei miei commit.

Installiamo un Raspberry con schermo a LCD

Quale modo migliore per conoscere il Raspberry se non quello di aprire insieme la scatola del microcomputer appena ricevuto e di configurarlo insieme. E’ quello che abbiamo fatto al GULLi e che vogliamo riportare in questo blog. Un ringraziamento all’amico Marco C. che ha portato il suo Raspberry appena ricevuto e che ha condiviso esperienza e foto. Il modello utilizzato è il Raspberry Pi 3, quindi con un processore ARM Cortex A53 con quattro core ed un 1 GB di RAM. Il Pi 3 integra i moduli Bluetooth e Wi-Fi.
Il kit includeva anche uno schermo touchscreen LCD da 3.5″ con risoluzione 320 x 480 ed un case formato da parti in plexiglass ad incastro. Ne viene fuori una struttura che non sostituisce un case, ma che risulta piuttosto funzionale per proteggere e trasportare le parti assemblate. Il display veniva sorretto solo dal connettore GPIO a 40 pin ed è stato quindi necessario aggiungere dei tubetti di plastica rigida per supportare lo schermo. Oltretutto lo schermo è un touchscreen, la pressione del dito o dello stilo solleciterebbero particolarmente la connessione.

Tubetti in plastica rigida per sostenere il touchscreen da 3.5″

Per le prove iniziali è stata usato un monitor collegato alla porta HDMI del Pi 3.

L’acquisto includeva anche una MicroSD card da 8 GB che, allo stesso prezzo di una card normale, veniva fornita con NOOBS “New Out Of The Box” già installato, un software che permette la selezione di diversi sistemi operativi, il loro download e l’installazione, ottimo per iniziare, fare diversi esperimenti e comparazioni.

Il primo sistema operativo testato è stato LibreElec. Molto carino, buona grafica, guida l’utente nella configurazione, da consigliare per utilizzare subito il Pi 3 come Media Center. LibreElec è un sistema operativo ritagliato sull’applicativo Kodi e non permette molta interazione con il sistema operativo. Infatti l’ LCD non era supportato e non abbiamo trovato un sistema rapido per poterlo usare. Occorre dire che in effetti l’uso di un LCD in un Media Center non ha molto senso.

Per provare l’LCD siamo quindi passati a Raspbian. Per il cambio basta tenere premuto il tasto “shift” durante il boot e selezionare il nuovo OS. NOOBS provvederà a scaricare ed installare il sistema sempre sulla microSD.

Per far funzionare l’ LCD è stato necessario scaricare ed installare il driver ILI9486:

git clone https://github.com/Elecrow-keen/Elecrow-LCD35
cd Elecrow-LCD35
sudo Elecrow-LCD35

Una volta installato il driver, al boot successivo il display a LCD mostrava il desktop, mentre il monitor HDMI ancora collegato rimaneva fermo alla schermata iniziale.
Il touchscreen ha dimostrato di funzionare correttamente sia con le dita che con il pennino fornito in dotazione.

Note

Nell’attuale configurazione non è possibile usare lo schermo LCD insieme all’ HDMI, cosa che potrebbe fare comodo anche durante la configurazione del Pi 3 dove potremmo avere il terminale sul monitor grande e le applicazioni sull’ LCD.

Le prove sono state fatte collegando tastiera e mouse wireless tramite il loro adattatore USB, sicuramente da installare una “on-screen keyboard”.

Riferimenti:

[1] https://it.wikipedia.org/wiki/Raspberry_Pi#Raspberry_Pi_3
[2] https://github.com/Elecrow-keen/Elecrow-LCD35

Linux Day 2018

Il
Gruppo Utenti Linux di Livorno
vi invita a


L’evento patrocinato da Wikimedia

PROGRAMMA IN CORSO DI DEFINIZIONE
Consulta questa pagina per rimanere aggiornato

 Comune di Livorno  IdeaLi  Wikimedia Italia

si terrà

Sabato 27 Ottobre 2018

presso
l’ auditorium “Pamela Ognissanti”
(Ex. Circoscrizione 1), in Via Piero Gobetti, 11 – Livorno.


Mappa più grande

La partecipazione è gratuita

Durante l’intera giornata si susseguiranno interventi e dimostrazioni con Linux ed il software libero. Non parleremo solo di software e del più diffuso sistema operativo al mondo, ma anche di open hardware, con interessanti dimostrazioni e spiegazioni.

Il programma:

Programma preliminare, in corso di definizione.

Mattina

Ora Titolo Autore
9:00 Apertura dei lavori
9:45
10:30
11:15
12:00 Studenti ITIS
12:15
13:00 Termine della sessione del mattino GULLi

Pomeriggio

Ora Titolo Autore
15:00 Apertura pomeridiana Staff (GULLi)
15:15
16:00
16:45
17:30
18:30 Chiusura dei lavori Staff (GULLi)

Seguici anche su Facebook, Twitter e sul nostro canale Telegram, oppure iscrivetevi alla nostra mailing list.

Linux Day 2017

Il
Gruppo Utenti Linux di Livorno
vi invita a

L’evento patrocinato da Comune di Livorno, IdeaLi.eu e Wikimedia

 Comune di Livorno  IdeaLi  Wikimedia Italia

si terrà

Sabato 28 Ottobre 2017

presso
l’ auditorium “Pamela Ognissanti”
(Ex. Circoscrizione 1), in Via Piero Gobetti, 11 – Livorno.


Mappa più grande

La partecipazione è gratuita

Durante l’intera giornata si susseguiranno interventi e dimostrazioni con Linux ed il software libero. Non parleremo solo di software e del più diffuso sistema operativo al mondo, ma anche di open hardware, con interessanti dimostrazioni e spiegazioni.

Il programma:

Programma preliminare, in corso di definizione.

Mattina

Ora Titolo Autore
9:00 Apertura dei lavori A. Maiorano (GULLi) – Amministrazione Comunale – IdeaLi
9:45 L’Open Source alleato della privacy all’alba del web 3.0 Alessandro Scapuzzi
10:30 Zero Robotics: il codice fra il segreto e la condivisione Prof. A. Bracci – Liceo Cecioni
11:15 Se è riservato verrà lasciato nella fotocopiatrice. [II legge di Connor] Gian Luca Manzi
12:00 Progetto FIDO Studenti ITIS
12:15 Linux, competenze informatiche e mondo del lavoro Carlo Roatta
13:00 Termine della sessione del mattino GULLi

Pomeriggio

Ora Titolo Autore
15:00 Apertura pomeridiana Staff (GULLi)
15:15 Conosciamo Wikidata, l’ultimo nato nella galassia Wikimedia Luca Landucci (Wikimedia Italia)
16:00 progetto “Controllo energia” studenti ITIS
16:45 Maker & 3D Printing: la rivoluzione è in atto! 3dmakerlab (Emiliano Agostini)
17:30 Dimostrazioni e progetti open
18:30 Chiusura dei lavori Staff (GULLi)

Seguici anche su Facebook, Twitter e sul nostro canale Telegram, oppure iscriviti alla nostra mailing list.