vnStat controllare il traffico di rete da terminale

vnStat è un monitor del traffico di rete basato sul terminale per Linux e BSD che mantiene un registro del traffico di rete per le interfacce selezionate. Utilizza le statistiche dell’interfaccia di rete fornite dal kernel come fonte di informazioni. Ciò significa che vnStat non intercetterà effettivamente alcun dato nel traffico e garantirà anche un leggero utilizzo delle risorse di sistema indipendentemente dalla velocità del traffico di rete.

Jitsi-meet il server di videoconferenza del GULLi

Jitsi è un sistema di teleconferenza già noto a molti. Questo prodotto, free ed open source, ha tutte le caratteristiche richieste da un moderno sistema di teleconferenza: multi-utenza, inviti tramite semplici indirizzi internet, condivisione dei desktop o delle applicazioni degli utenti, chat. Inoltre non è necessario registrarsi per accedere ad una conferenza.
Diversi siti fra cui Jitsi.org, Italian Linux Society offrono accessi gratuiti ai propri server, mai come ora utili a supportare le attività in remoto. In questo contesto il GULLi ha voluto sperimentare il sistema completo jitsi-meet installandolo sul proprio server. L’installazione è stata effettuata su un sistema Debian 10 sfruttando il sistema di container software docker. Il sistema è attualmente in fase di test e presto verranno valutate le occasioni di utilizzo. Per ulteriori informazioni e per partecipare ai test potete usare i nostri contatti.

PyconX

Credito: Python Italia

Nei giorni scorsi ho partecipato al PyconX – conferenza di Python Italia che si è svolta a Firenze dal 2 al 5 maggio 2019.

Io ho partecipato tutti i giorni esclusa la domenica. Per quanto abbia avuto modo di leggere articoli su Python in passato mi ci sono avvicinato solo di recente in modo specifico e questo è il primo convegno al quale ho preso parte.

Innanzitutto la conferenza di Python Italia è stata organizzata veramente molto bene. Il numero degli iscritti ha superato i 660. Complimenti agli organizzatori.

Il programma della conferenza è stato molto nutrito e c’è stato solo l’imbarazzo della scelta.
A parte le conferenze plenarie sono state programmate 5 conferenze e 2 workshop in contemporanea su varie tematiche.

La conferenza in generale era suddivisa su due linee di indirizzo:
– il Python come linguaggio di programmazione ed esempi di applicazioni sviluppate con questo linguaggio con tre sale in contemporanea.
– l’utilizzo del Python per il Data Science e per questo c’erano due sale dedicate specificatamente a questo tema sintetizzato con l’etichetta PyData.

Nel programma è stata prevista anche una sessione denominata Django Girls orientata al mondo femminile nello sviluppo del codice in Python.

In particolare io ho seguito:
Continua a leggere