Aiuti Terremoto

stemma amatricestemma di Amatrice

ecowarelogo

Ancora il contributo del  G.U.L.Li alle zone colpite dal terremoto che da agosto, ininterrottamente sta colpendo il centro Italia.

La sensibilizzazione è venuta anche dal nostro “collega” del G.U.L.P.   Giuseppe Augiero che subito dopo il terremoto del 24 agosto è andato a ripristinare ed allestire i collegamenti di rete e ponti radio nelle “zone calde” del terremoto, ci ha tenuti aggiornati in tempo reale dal suo blog

Dopo la serata dedicata alla mappatura delle aree di emergenza  con OpenStreetMap, questa volta la nostra Associazione si impegna con una donazione di un PC portatile per una casa di cura che ospita anziani provenienti da Amatrice ed Accumoli: la Residenza Sanitaria Assistenziale San Raffaele di Borbona .

La richiesta ci viene fatta il 16 di novembre direttamente dalla Dott.ssa Patrizia Faia a nome schermata-del-2016-12-04-00-00-16del Lions Club Porto Mediceo la quale ci spiega che in collaborazione con il Lions Club di Amatrice, hanno deciso di fare una spedizione di materiale per l’ospitalità quotidiana degli anziani ed hanno pensato a noi per la parte informatica, in prima battuta ci hanno chiesto un Tablet. La richiesta è subito stata inoltrata alle mailing list del Gruppo (più di 250 iscritti), ma la paura  di non soddisfare la richiesta c’era, poiché i tablet non sono strumenti usuali nelle nostre attività di ecoware del Gulli. La “tensione” si è subito distesa non appena la richiesta si è tramutata in un PC portatile, vista la quantità di materiale che soci e sostenitori che ci avevano già messo a disposizione. Abbiamo donato un PC dual-core con 4 Gb di RAM e con Linux Mint 18 Cinnamon.  L’ennesima occasione di far conoscere un sistema operativo libero supportato attivamente della nostra Associazione.

schermata-del-2016-12-04-00-33-24

La spedizione e le autorità del posto. Sopra lo scatolone in primo piano il PC donato

Visto il contesto in cui andrà il PC, mi pongo il problema di una eventuale assistenza. Mi adopero per richiamare l’attenzione nella mailing list Soci di Italian Linux Society dove nel giro di 5 minuti si offre Daniele Scasciafratte “Io sono di Rieti e qui non abbiamo LUG e Borbona non é dietro l’angolo (sono 45 minuti di macchina) ma potete contare sul mio aiuto”: qui è stata data la dimostrazione della efficienza e della sensibilità della community! Consegniamo quindi il portatile opportunamente resettato, con lo sfondo del Gulli e qualche collegamento sul desktop, a Giovanni Antico, membro del Lions Club Porto Mediceo che lo porterà personalmente insieme a tutto il materiale che hanno preparato, direttamente alla RSA. Al rientro dalla spedizione, Giovanni pubblica il bellissimo resoconto di questa esperienza.


I commenti sono chiusi