Il sito adesso è nativamente attivo su IPv6

CC-BY Christoph Scholz

Da oggi il sito supporta nativamente le connessioni tramite il protocollo IPv6.
Di seguito in sintesi i passaggi che abbiamo effettuato per abilitarlo.
Molti saranno riferiti al provider utilizzato per il sito, OVH.

  1. Impostazione del reverse DNS (facoltativo)
  2. Annotazione dei dati IPv6
  3. Impostazione zona DNS
  4. Attivazione IPv6 sul server (necessario accesso SSH)

1) Nel menù OVH, Bare Metal Cloud -> IP -> Tasto modifica sulla colonna reverse, inserite il dominio principale.

2) Nel menù OVH, Bare Metal Cloud -> Server privati virtuali -> Selezionate il vostro server.
Nella parte destra, blocco IP, annotatevi l’indirizzo IPv6 ed il Gateway

3) Nel menù OVH, Web Cloud -> Domini -> Selezionate il vostro dominio principale -> Zona DNS.
Sulla destra, Aggiungi un record -> AAAA
Nel campo bersaglio inserire l’indirizzo IPv6 annotato precedentemente e salvate.
Se i sotto-domini che puntano all’IP del server utilizzano il CNAME non dovete fare altre modifiche nella zona DNS.

4) Dopo aver effettuato l’accesso SSH al server, create un nuovo file nella cartella /etc/network/interfaces.d/
Es. vim /etc/network/interfaces.d/51-cloud-init-ipv6.cfg

auto eth0 iface eth0 inet6 static mtu 1500 address IPV6 netmask 128 post-up /sbin/ip -6 route add GATEWAY dev eth0 post-up /sbin/ip -6 route add default via GATEWAY dev eth0 pre-down /sbin/ip -6 route del default via GATEWAY dev eth0 pre-down /sbin/ip -6 route del GATEWAY dev eth0
Code language: JavaScript (javascript)

Quello sopra è il contenuto da noi utilizzato, preso da questa guida OVH.
Dovete sostituire IPV6 e GATEWAY con i valori annotati nel passaggio 2.

Una volta salvato il file lanciate il comando sudo service networking restart per riavviare il servizio che si occupa del networking.

Per verificare la corretta attivazione dell’IPv6, noi abbiamo utilizzato questo sito.